Sura LXXVII
Al-Mursalât
(Le Inviate) 
Pre-Eg. N°33 ( a parte il v.48). Di 50 versetti
Il nome della sura deriva dal versetto 1.
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso.

1.    Per le inviate in successione*,

*[L'esegesi non è concorde a proposito dell'interpretazione del soggetto, femminile e plurale dell'invocazione iniziale compresa nei verss. 1-7. Secondo i più si tratterebbe di venti, altri ritengono che siano angeli, altri ancora nuvole, mentre alcuni riferendosi particolarmente ai verss. 3-6, avanzano l'ipotesi che siano piuttosto le stesse “ayât” (i versetti del Corano)]

2. per quelle che impetuose tempestano,

3. per quelle che si diffondono ampie,

4. per quelle che separano con esattezza

5. e per quelle che lanciano un monito

6. [a guisa] di scusa o di avvertimento!

7. In verità quello che vi è stato promesso avverrà,

8. quando le stelle perderanno la luce

9. e si fenderà il cielo

10. e le montagne saranno disperse

11. e sarà indicato il momento ai Messaggeri!...

12. A quale giorno saranno rinviati?

13. Al Giorno della Decisione!

14. Chi mai ti dirà cos'è il Giorno della Decisione?

15. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

16. Già non facemmo perire gli antichi?

17. E non li facemmo seguire dagli ultimi?

18. Così trattiamo i colpevoli.

19. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

20. Non vi creammo da un liquido vile*,

*[“un liquido vile”: lo sperma, la cui fuoriuscita determina impurità maggiore da rimuovere con abluzione completa (ghusl)]

21. che depositammo in un sicuro ricettacolo*

*[ “in un sicuro ricettacolo”: l'utero materno.]

22. per un tempo stabilito?

23. Siamo Noi che lo stabiliamo. Siamo i migliori nello stabilire [tutte le cose].

24. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

25. Non abbiamo fatto della terra un luogo di riunione

26. dei vivi e dei morti?

27. Non vi ponemmo alte montagne?

Non vi demmo da bere un'acqua dolce?

28. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

29. [Sarà detto ai miscredenti] “Andate verso quel che tacciavate di menzogna!

30. Andate verso un'ombra di tre colonne

31. che non ombreggia e non ripara dalla vampa [infernale]

32. che proietta scintille [grandi] come tronchi,

33. che sembrano invero lastre di rame”.

34. Guai, in quel Giorno, a quelli che tacciano di menzogna!

35. Sarà il Giorno in cui non potranno parlare,

36. e non sarà dato loro il permesso di scusarsi.

37. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

38. È il Giorno della Decisione, in cui riuniremo voi e gli antichi.

39. Se possedete uno stratagemma, usatelo dunque contro di Me.

40. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

41. I timorati [di Allah] saranno tra ombre e sorgenti,

42. e frutti che brameranno.

43. [Sarà detto loro]: “Mangiate e bevete in pace, [compenso] per quello che avete fatto”.

44. Compensiamo così coloro che compiono il bene.

45. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

46. [Sarà detto loro]: “Mangiate e godete un poco, voi che siete criminali”.

47. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

48. Quando si dice loro: “Inchinatevi”, non si inchinano.

49. Guai, in quel Giorno, a coloro che tacciano di menzogna!

50. A quale discorso mai crederanno, dopo di ciò?


ritorna all'indice